Uomo e donna fanno un'escursione sulle montagne intorno a Merano Due ciclisti fanno una pausa per ammirare il paesaggio di montagna Castel Trauttmansdorff con i suoi giardini a Merano Due escursionisti sulle montagne di Merano in Alto Adige Donna in bicicletta e uomo che corre lungo il fiume Passirio a Merano

Vacanze d'estate a Merano

Trascorrere le vacanze a Merano in estate è un’esperienza unica e rilassante! Con i suoi paesaggi naturali, Merano offre numerevoli possibilità di praticare sport e attività all'aria aperta. D'estate tutto il Meranerland offre ai propri visitatori infinite opportunità di trascorrere delle piacevoli vacanze attive in Alto Adige.

L’Hotel Westend si trova in una posizione ideale per visitare l’Alto Adige. Grazie alla perfettamente organizzata rete di trasporti pubblici, potrete raggiungere qualsiasi luogo in modo semplice: sia che vogliate intraprendere un tour con la bici oppure un’escursione mozzafiato sulle splendide montagne dell’Alto Adige.

Escursioni

Uno degli sport che certamente consente di esplorare il territorio di Merano e dintorni è senza dubbio l’escursionismo. Partire alla volta di lunghe passeggiate all’aria aperta, percorrendo ad esempio i sentieri delle rogge, sarà un’esperienza indimenticabile che vi condurrà verso inaspettati panorami sui paesaggi che circondano la città di Merano. I dintorni della nota città termale infatti sono interessati da una cospicua presenza di sentieri e percorsi che conducono direttamente nei punti più panoramici del Meranerland. Nello specifico vi consigliamo l’Alta Via di Merano.

Merano è il posto perfetto per ogni tipo di escursione.

  • Monte Ivigna: La montagna del Monte Ivigna (2.581 m s.l.m. - in tedesco Ifinger) è una vetta che s’innalza sopra i comuni di Scena ed Avelengo nei pressi di Merano.  È il nostro cosiddetto “monte di casa” dei due comuni, fa parte delle Alpi Sarentine. Formata prevalentemente da graniti e pietra arenaria rossa, la cima del monte è raggiungibile dalla Val Sarentino, da Falzeben, da Avelengo e da Scena. I sentieri sono divisi in gradi di diffoltà diversi offrendo a tutti la possibilità di un’escursione in cima.Il sentiero principale, da Avelengo vi porterà fino a pochi metri sotto la cima senza grandi difficoltá o tratti pericolosi. È da dire che gli ultimi 100 m di altitudine fino alla cima sono i più difficili e quindi consigliati solo ad esperti. Anche la salita da Scena è abbastanza difficile e scorre lungo l’esposta cresta a sud-ovest fino alla cima. Arrivati in cima al Monte Ivigna, il panorama Vi risarcisce di tutti gli sforzi e le fatiche: le Alpi dell’Oetztal, i monti del Gruppo di Tessa, la Alpi dello Zilllertal, le Alpi dello Stubai e le Dolomiti vi stupiranno.
  • Monte Cervina: La vetta del Monte Cervina s'innalza sopra Merano, affiancandosi alla cima del Monte Ivigna. Il percorso principale che porta in cima è abbastanza facile. Il via inizia alla stazione a monte Klammeben (1.980 m s.l.m.) della funivia da Saltusio vicino a Merano. In un quarto d’ora raggiungete il Rifugio P.ta Cervina, da dove il sentiero prosegue per la Malga Tallner. Da qui inizia il Sentiero Europeo E5. Raggiunti il Giogo Piatto (2.699 m s.l.m.) manca poco alla cima del Monte Cervina. Arrivando in cima, le Alpi dell’Oetztal, la Val Venosta, Merano, la Bassa Atesina ed anche le Dolomiti vi stupiranno.
  • Mutta: La cima Mutta (2.291 m s.l.m. - in tedesco. Mutspitze) è una nota e ben frequentata vetta che s’innalza imponentemente sopra la città di Merano. Anche se in tedesco la cima si chiama “Mut”, che vuol dire “coraggio”, non ci vuole tantissimo coraggio per salire in cima alla vetta. I sentieri che arrivano fino alla vetta non sono pericolosi, dunque anche escursionisti meno esperti possono raggiungere il "tetto" di Merano. Prendete la funivia Muta di Sopra da Tirolo e raggiungete la stazione a monte a 1.423 m di altitudine. Proseguite per il sentiero nr. 22 che porta al ristorante Mutkopf e continuate per il sentiero nr. 23 che vi porta in 3 ore ca. in vetta.
  • Cigot: A quasi 3.000 metri d’altezza, la cima del Monte Cigot appartiene al Gruppo di Tessa ed è una meta escursionistica molto conosciuta e frequentata. La parte sud del Cigot arriva fino a Parcines e Lagundo mentre la parte nord est porta ai famosi Laghi di Sopranes. Il punto di accesso per scalare il Monte Cigot è il ristorante Birkenwald a Parcines. Percorrendo il sentiero nr. 8 raggiungerete in ca. 4 ore il Rifugio Cima Fiammante (2.259 m s.l.m.). Dietro il rifugio prosegue il sentiero nr. 7, che conduce prima ai Laghi di Tablà (2.667 m) ed in seguito al Passo Rodella (2.808 m). Il percorso dal Rifugio Lodner alla sommità della montagna dura all’incirca 3 ore. Dalla cima si gode un bellissimo panorama sulla Val Venosta e sul Burgraviato. Consigliamo, per sicurezza, un´ attrezzature idonea, scarpe adatte ed eventualmente un caschetto protettivo.

Mountain Bike

Gli appassionati di mountain bike trovano a Merano e dintorni la loro ambientazione ideale. Percorsi e sentieri si alternano in tutto il Meraner Land grazie alla dolcezza dei paesaggi dominati da vette imbiancate dalla neve. Per chi ama fare lunghe passeggiate in bicicletta, da Merano è possibile raggiungere le vallate circostanti fatte di prati verdeggianti e una natura incontaminata: la Val Venosta e tutta la regione turistica del Meraner Land vi aspettano con innumerevoli possibilità. La Val Venosta, ad esempio, è la valle con la rete ciclabile meglio segnalata di tutto l’Alto Adige e attira numerosi appassionati con sentieri e percorsi di varie difficoltà.

Sport nautici a Merano

  • Canoa: Merano, è molto di più di una località di cure termali. La Città del Passirio è tra i più importanti e rinomati luoghi di gara nazionali ed internazionali di canoa. Il bacino del fiume perfettamente sistemato e canalizzato, attraversa la città e dona un fascino speciale al percorso agonistico. Il SCM Canoa dá la possibilità di noleggiare canoe e di fare corsi.
  • Rafting: L'Aquaterra Adventure Club sarà lieto di accompagnarVi in gite, sia sul fiume Passirio che sul fiume Adige, siate sicuri che l'adrenalina non mancherà. Potete provare a fare anche un tentativo con il Kayak.
  • Canyoning: Il Canyoning ha il suo fascino unico; mentre seguite il fiume a piedi, già potete vedere cosa vi aspetterà, tra discese con la corda, salti e scivoli. Merano e il fiume Passirio sono il posto ideale.
  • Hydrospeed: L'attivitá adatta per tutti coloro che hanno sangue freddo e amanti del brivido, provate a rimanere calmi mentre scivolate giù per un fiume selvatico, con solo una tuta al neoprene, guanti, casco, pinne e una tavola sotto la pancia.
  • Vela: Il Lago di Caldaro, a 30 minuti dal Hotel Westend, offre condizioni perfette per fare vela. La scuola vela da la possibilità di fare lezioni per un paio di ore e anche per nolleggiare l'equipaggiamento necessario. In autunno, ogni anno,c´é la Regata internazionale "Foglie d´autunno",é  uno spettacolo vedere innumerevoli barche a vela navigare su tutto il lago.
  • Kitesurf: Il Lago di Resia in Val Venosta offre condizioni perfette per il Kitesurf. Anche qui, la scuola dá la possibilità di fare lezioni, sempre avendo cura della natura. Il lago di Resia é poi particolarmente emozionante e suggestivo per la sua peculiaritá: al centro del lago spunta un campanile! uno spettacolo unico che vale la pena di esser vissuto!

Nordic Walking

La diffusione del Nordic Walking ha interessato anche le località nei dintorni di Merano dove questo sport innovativo e moderno ha preso piede facilmente. Particolarmente adatto a chi desidera migliorare la propria postura, il nordic walking viene praticato servendosi di appositi bastoncini che consentono di stabilire un movimento equilibrato tra gambe e braccia. Nel Nature Fitness Park di Scena e Naturno troverete istruttori preparati per insegnare la tecnica del Nordic Walking: un’occasione per sentirsi tutt’uno con la natura e rimanere in forma. Non c'è posto migliore del Meraner Land per il Nordic Walking!

Passeggiate a Merano

A Merano,i vari percorsi su livelli diversi vi aspettano, tutti con viste panoramiche sui dintorni. EccoVi i nostri consigli, per i posti raggiungibili con o senza macchina, partendo dal Hotel Westend:

  • Il famoso Sentiero Tappeiner vi porta direttamente dalla Passeggiata accanto al fiume Passirio, passando il ponte romano verso le serpentine fin sulla Torre Polveriera. Arrivati, vi aspettano viste mozzafiato sopra la valle. Non perdeteVi il Ristorante Saxifraga che, Vi offre cucina tradizionale e piatti a base di ottima carne. Passeggiando per il sentiero, trovate anche dei binocoli puntati sui luoghi di interesse e la loro storia e descrizione. Continuate per una cinquantina di minuti verso Lagundo dove potete decidere di tornare indietro o di proseguire per la Roggia Di Lagundo, partendo da un nuovo ponte. Scoprite come gli avi usavano l'acqua per coltivare i loro campi e continuate fino alla Töll, per un'ora circa. La Roggia di Marlengo invece, è ideale per una passeggiata mattutina, perché con il sorgere del sole, le viste sono ancora più suggestive. Il percorso vi porta fino a Cermes prima di terminare a Lana dopo 3 ore e mezza circa.
  • Il Sentiero di Sissi vi porta direttamente ai Giardini Botanici di Castel Trauttmansdorff. Anche l'imperatrice austriaca stessa amava fare questo percorso durante i suoi soggiorni a Merano. Partendo dal Hotel Westend raggiungerete Maia Alta, quartiere bellissimo della Città. A destra e a sinistra della strada trovate ville e case in stile Liberty e il Castel Rubein, edificato nel XII secolo e fino ad oggi, luogo di nozze, così come il Castel Pinzenau. Dopo 1 ora raggiungete i Giardini Botanici del Castel Trauttmansdorff e vi troverete in un posto d´incanto! Piante e fiori da tutto il mondo Vi toglieranno il fiato!

Mappe e carte per le vostre passeggiate troverete alla reception del Hotel Westend.

Per le vostre vacanze estive a Merano avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Richiedi la tua offerta di vacanza