Famiglia sale una scalinata durante una passeggiata nei dintorni di Merano

Covid-19 Informazioni per l'hotel Villa Westend Merano

Provincia di Bolzano: Zona gialla

Secondo l'ultima classificazione del governo italiano, la Provincia autonoma di Bolzano è "Zona gialla". Ricordiamo che all'interno dell'Alto Adige sono valide le regole stabilite dalle normative provinciali. Invece, per quanto riguarda gli spostamenti fra Regioni e Province autonome, così come per viaggiare all'estero e per entrare in Italia dall'estero, è necessario rispettare le norme statali.

Norme per l'entrata e l'uscita dal territorio provinciale

Puoi consultare le regole per gli spostamenti in entrata e uscita dal territorio provinciale verso la Provincia autonoma di Trento e le altre regioni nelle seguenti pagine:

Spostamenti da e per l'estero fino al 15 maggio 2021

Per entrare in Italia – e quindi anche in Alto Adige – da quasi tutti i Paesi dell'Unione Europea, da quelli dell'area Schengen, dalla Svizzera e dal Principato di Monaco, è necessario poter esibire il risultato negativo di un test PCR o un test antigenico, effettuato nelle 48 ore precedenti. Per entrare in Alto Adige è richiesta inoltre la compilazione di un'autocertificazione (https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html) e dell’apposito modulo del Servizio Sanitario dell'Alto Adige, disponibile online il modulo online sulla pagina "Coronavirus".

Si consiglia di portare sempre con sé questi documenti durante il soggiorno in Alto Adige per poterli esibire in caso di controlli.

Dal 16 aprile 2021 sono validi i nuovi regolamenti del Ministero della Salute italiano, che puoi consultare su:

In base a questi provvedimenti, segnaliamo le seguenti nuove regole:

  • obbligo di quarantena di 5 giorni (non più di 14 giorni) per l'ingresso dal Tirolo;
  • frontalieri e studenti non devono più presentare un test Covid per entrare in Italia;
  • i dipendenti di aziende italiane che entrano o lasciano l'Italia entro 120 ore non hanno più bisogno di presentare un test Covid.

Eccezioni

A condizione che non insorgano sintomi compatibili con COVID-19 e fermi restando gli obblighi di auto-dichiarazione, le disposizioni relative all’obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria, all’utilizzo del mezzo privato per raggiungere la destinazione finale e all’obbligo di tampone NON si applicano:

  • l'equipaggio dei trasporti di merci e passeggeri;
  • personale di viaggio;
  • ingresso e uscita dagli stati della lista A del supplemento 20 al decreto del 2 marzo 2021 (Vaticano, San Marino);
  • ingresso per motivi dimostrabili di lavoro, salute o necessità assoluta per un massimo di 120 ore (l'Italia deve essere lasciata prima della fine del periodo, altrimenti si applica l'obbligo di quarantena);
  • transito attraverso l'Italia con il proprio veicolo, non superiore a 36 ore; obbligo di lasciare immediatamente l'Italia; se il periodo di 36 ore scade o viene superato: inizio della quarantena;
  • i lavoratori frontalieri che entrano nel territorio italiano per comprovati motivi professionali e ne escono per il successivo ritorno al loro luogo di residenza, domicilio o soggiorno;
  • personale di società ed enti con sede o filiale in Italia che si reca all'estero per non più di 120 ore per comprovate esigenze di lavoro;
  • alunni e studenti che frequentano la scuola o gli studi in un paese diverso da quello di residenza, di domicilio o di soggiorno in cui ritornano quotidianamente o almeno settimanalmente.

In questi casi è sufficiente la compilazione dell’autocertificazione e dell’apposito modulo del Servizio Sanitario dell'Alto Adige, disponibili online sulla pagina "Coronavirus".

Test antigenici rapidi per i frontalieri, gli studenti e gli alunni all'estero.

Hanno diritto al test gratuito:

  • tutti gli studenti e le studentesse che hanno la loro residenza principale in Alto Adige, sono iscritti a un'università straniera o frequentano una scuola all'estero e partecipano alle manifestazioni di frequenza obbligatoria o agli esami di frequenza;
  • i frontalieri che hanno la residenza principale in Alto Adige e che hanno un contratto di lavoro firmato con un datore di lavoro all'estero, possono dimostrare che devono recarsi al lavoro e non possono usufruire dello smart working o dell'home office.

I test antigene rapidi possono essere preregistrati in una delle farmacie elencate sul sito del Servizio Sanitario dell'Alto Adige e possono essere richiesti gratuitamente da frontalieri, scolari e studenti dietro presentazione dell’autocertificazione. (validità test antigene 7 giorni dalla data del prelievo).

 

Spostamenti sul territorio provinciale

Fino al 31 luglio 2021, salvo diversamente specificato, si applicano nel territorio provinciale le seguenti disposizioni:

Libertà di movimento tra le ore 5 e le ore 22

Tra le ore 5 e le ore 22 ci si può muovere liberamente su tutto il territorio della Provincia di Bolzano senza autocertificazione.

E' consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie nell’attività motoria.

Coprifuoco:

Sul territorio provinciale tra le ore 22 e le ore 5 sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità o urgenza, tra cui l’esigenza di recarsi presso persone bisognose di cura, di portare i cani alla più vicina area cani, o per raggiungere, al termine del proprio lavoro, il domicilio proprio o del partner.

L’attività sportiva o motoria non è consentita tra le ore 22 e le ore 5.

 

Nell'hotel Villa Westend siamo preparati:

Informazioni: All'entrata dell'Hotel Villa Westend trovate un termometro automatico e materiale informativo e raccomandazioni relative ai maggiori requisiti d’igiene e sicurezza. Al check-in e anche prima del vostro arrivo vi spiegheremo volentieri personalmente e dettagliatamente quali misure proteggeranno la vostra sicurezza e la vostra salute in particolare. Per spostarsi da un comune ad un altro avete bisogno di un'autocertificazione.

Igiene: Le misure di pulizia adottate, costanti e i controlli in tutta la struttura sono necessarie e importanti per noi tutti. A questo scopo vengono disinfettate periodicamente durante la giornata tutte le superfici soggette a un uso continuo come le maniglie delle porte, le chiavi, i pulsanti dell'ascensore, gli interruttori della luce, i tavoli e le sedie.

Disinfezione: In tutte le nostre aree pubbliche troverete erogatori di prodotti igienizzanti Siamo inoltre lieti di fornirvi, a richiesta una protezione per bocca -naso.

Camere: Prima del vostro arrivo la camera sarà accuratamente pulita, sanificata e ben ventilata.

Locali di servizio: Abbiamo adeguato i nostri già elevati standard igienici in tutte le aree di lavoro alle normative internazionali e nazionali imposti e abbiamo formato e dotato di materiale protettivo tutto il nostro personale.

Check-In e Check-Out: Potrete effettuare il check-in comodamente da casa vostra. Sarà inviata un’e-mail prima del vostro arrivo.

La sala della prima colazione:
  • I tavoli sono disposti in modo che ci sia un’adeguata distanza di sicurezza tra le persone.
  • I tavoli e i separatori sono sanificati dopo ogni cambio cliente.
  • È consentito, al tavolo, consumare i pasti senza l’uso di protezione di mascherine
  • Gli addetti al servizio indossano maschere protettive previste dal decreto ministeriale.
  • Gli igienizzanti per le mani sono disponibili in tutti i punti strategici.
  • Per accedere al buffet è fatto obbligo di utilizzo di mascherine e guanti

 

Attività della ristorazione

All'aperto:

Le attività della ristorazione di cui al capo II.D dell’ allegato A della legge provinciale 8 maggio 2020, n. 4,  sono consentite all’aperto, con consumo al tavolo, ad un massimo di quattro persone per tavolo, fino alle ore 22.00, nel rispetto delle misure di sicurezza di cui all’allegato A della suddetta legge provinciale.

In ambiti chiusi:

Le predette attività sono consentite al chiuso fino alle ore 22.00 con consumo al tavolo ed un massimo di quattro persone per tavolo, previa presentazione della certificazione verde (CoronaPass Alto Adige), e previa prenotazione nei ristoranti, nel rispetto delle misure di sicurezza di cui all’allegato A della legge provinciale 8 maggio 2020, n. 4.


Continuano ad essere valide le seguenti regole:

  • La consumazione di pasti e bevande è vietata nelle vicinanze dei locali e, su strade, piazze e altri luoghi accessibili al pubblico, qualora non sia possibile mantenere la distanza interpersonale tra persone non conviventi.
  • Restano comunque consentite, nel rispetto delle distanze minime e delle misure di sicurezza vigenti, le attività degli esercizi di ristorazione situati nelle aree di servizio lungo le autostrade e negli ospedali.

Vi offriamo la possibilitá di ordinare comodamente in albergo in collaborazione con dei nostri Partner:

Terme Merano: aprono il 15 maggio 2021.

Richiedi la tua offerta di vacanza